undefined

AVV. PROF. RICCARDO VILLATA

Nato a Parma nell'agosto 1941. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano nel 1964 magna cum laude, è iscritto all'Albo degli Avvocati di Milano dal 1966. Professore ordinario di Diritto amministrativo a far tempo dal 1975.
Presidente dell'Associazione tra gli studiosi del processo amministrativo e Direttore della Rivista "Diritto processuale amministrativo", è autore, oltre che di numerosi articoli e saggi di minori dimensioni tra cui merita di essere menzionata la raccolta intitolata “Problemi attuali della giurisdizione amministrativa” del 2009, nonché della parte dedicata al Provvedimento amministrativo di un manuale universitario assai diffuso (edito dalla Monduzzi), di quattro monografie, delle quali l'ultima, apparsa nel 1999 e giunta ora alla quinta edizione, è specificamente dedicata ai servizi pubblici e alle loro attuali forme di gestione. Ha curato altresì la redazione del volume collettivo "I contratti pubblici di lavori, servizi e forniture", pubblicato nel 2014 per i tipi della Cedam di Padova, stendendo personalmente il capitolo dedicato alla disciplina delle offerte anomale. Già partecipante alla redazione di progetti di legge anche in tema di servizi pubblici locali, è relatore in numerosi convegni e masters, fra cui spiccano quelli dedicati in particolare alla giustizia amministrativa, ai contratti d'appalto degli enti pubblici, nonché alle procedure di project finance. Ha fatto parte della Commissione incaricata di predisporre il testo del Decreto delegato di Riforma del processo amministrativo.
Affianca all'ordinaria attività in sede giudiziaria, quella di Presidente o Membro di Collegi Arbitrali in controversie attinenti a questioni in materia pubblicistica, nonché di consulente e patrocinatore nei procedimenti di competenza delle Autorità indipendenti. E' stato Direttore scientifico del "Centro di studi sulla giustizia" istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Sorrentino quale “insigne cultore del diritto amministrativo”.
E' stato nominato Professore Emerito.
Ormai da tempo figura quale professionista di massimo livello nel nostro Paese nel campo del diritto amministrativo secondo Chamber’s Europa e Legal 500.

Lingua straniera: Francese